PENE CURVO/INDURATIO PENIS PLASTICA

L’Induratio Penis Plastica (IPP), è una malattia del tessuto connettivo che colpisce circa il 5% degli uomini.

[1] Si tratta di una fibrosi localizzata della tunica albuginea del pene, ovvero della guaina che riveste i suoi corpi cavernosi.

[2] La condizione provoca dolore, curvatura anomala del pene, disfunzione erettile, rientro, perdita di circonferenza e accorciamento. Sono stati proposti una varietà di trattamenti (laser,eswl,ionoforesi, ecc) ma nessuno si è dimostrato particolarmente efficace; i pazienti che sviluppavano curvature peniene che rendevano impossibile il coito fino a pochi mesi prima erano obbligati a sottoporsi a chirurgia plastica del pene con effetti collaterali come la riduzione della lunghezza peniena e disfunzione erettiva .

Lo Xiapex è la prima terapia ufficialmente approvata per il trattamento dell’induratio penis plastica con pazienti affetti da curvatura del pene di almeno 30°.

Questo farmaco è costituito da una combinazione di due particolari enzimi purificati di tipo collagenasi prodotte da un determinato batterio: il clostridium hystolyiticum. La collagenasi, una volta iniettata nella placca fibrosa, è in grado di distruggere il tessuto fibroso e il collagene della placca della tonaca albuginea e ridurre quindi la curvatura dei corpi cavernosi del pene.

Xiapex è attualmente l’unico trattamento non chirurgico approvato dalla comunità europea – in particolare dall’EMA, l’European Medicines Agency – per la terapia specifica della malattia di Peyronie.

In precedenza anche l’agenzia americana (FDA) aveva approvato il farmaco per l’utilizzo negli Stati Uniti, dove ha il nome di Xiaflex.

Tutti gli altri farmaci comunemente utilizzati per questa malattia vengono pertanto prescritti al di fuori delle loro indicazioni ufficiali (“off-label”). In base agli studi preliminari il farmaco si è dimostrato realmente efficace nel ridurre la curvatura del pene dei pazienti affetti da induratio penis plastica e il profilo di sicurezza è risultato ottimo. Attualmente in Italia è stato utilizzato in circa 500 pazienti dei quali 300 in Toscana dove tra le strutture abilitate di riferimento la Casa di Cura leonardo, in particolare l’unità operativa Urologica del Dr.Gianluca Giubilei è stata precursore guidando la ricerca su tale trattamenti

PRENOTA UN APPUNTAMENTO

Pochi semplici passaggi per richiedere il tuo appuntamento presso la nostra clinica.

CHIAMA IL CENTRALINO

Facci sapere di cosa hai bisogno il nostro centralino ti aiuterà a trovare la tua soluzione.