COME SI MISURA L'OBESITA'

AREA MEDICI

Calcolo del Peso Forma

Per la misurazione dell’obesità viene comunemente utilizzato l’ Indice di Massa corporea (IMC),

detto anche Body mass Index (BMI).

 

CLASSIFICAZIONE IMC / BMI

 

Sovrappeso                 25-29.9

Obesità grado I             30-34,9

Obesità grado II           35-39.9

Obesità grado III           > 40

 

INDICAZIONI AL TRATTAMENTO CHIRURGICO

- età compresa tra i 18 ed i 60 anni (il limite non è assoluto)

- BMI > 40

- BMI compreso tra 35 e 40 con patologie associate ad alto rischio per la vita:

Ipertensione, Diabete, scompenso cardiaco, osteoartrosi, dislipidemia, sindrome delle apnee notturne, necessità di calo ponderale per chirurgia ortopedica, grave disagio psicologico indotto dall’obesità che limita la vita di relazione e le capacità sociali

 

L’obesità può essere classificata come:

- lieve o di 1° grado (IMC= 30-34.9; eccedenza ponderale del 20-40%)

- media o di 2° grado (IMC=35-39.9; eccedenza ponderale del 41-100%)

- grave o di 3° grado o patologica (IMC= >40; eccedenza ponderale oltre il 100%).

 

In Italia, secondo i dati raccolti nel 2010 dall'Istituto Superiore di Sanità, il 32% degli adulti risulta in sovrappeso, mentre l’11% è obeso (IMC> 30 Kg/m²); l’incidenza dell’obesità patologica (IMC > 40 Kg/m²) è approssimativamente lo 0,8-1 % della popolazione.

 

L'obesità viene poi classificata in due forme, in base alla distribuzione del tessuto adiposo, cioè alla localizzazione del grasso:

 

- obesità addominale detta anche viscerale o androide: è caratterizzata da una distribuzione del grasso corporeo prevalentemente a livello addominale, è la forma comunemente definita “a mela”; l’obesità centrale è associata a disordini metabolici (quali diabete e dislipidemia) e malattie cardiovascolari (quali ipertensione, aterosclerosi e cardiopatie)

 

- obesità periferica detta anche sottocutanea o ginoide: quando il grasso si distribuisce prevalentemente a livello sottocutaneo in particolare nei glutei, nella regione posteriore del tronco, a livello delle anche e delle cosce, della zona sottombelicale dell’addome, è la forma comunemente definita “a pera”

 

- esistono forme di obesità cosiddetta diffusa, o mista che costituiscono la forma più comune di obesità specie nelle classi a più alto indice di massa corporea e consistono in un incremento omogeneo del tessuto adiposo in tutto il corpo, sia in sede viscerale che sottocutanea

 

© Casa di Cura Leonardo S.r.l. - . P.I.  01062010481 - Dati Fiscali - Cookies - Privacy - Credits